Marina Tataru

Marina Tataru è Miss Piacenza Night 11

Piacenza – Un club gremito ha accolto la finalissima di MPN (Miss Piacenza Night), il beauty contest internazionale che da 14 anni e 11 edizioni incorona la “reginetta assoluta del web”. La serata è stata condotta da Edo Zoratti, coadiuvato dallo staff delle note discoteche Caprice e Paradise.

Le 11 ragazze più votate dal pubblico dei social hanno sfilato indossando i capi proposti da Romax, Nara Camicie e Firmatevi: Annalisa Caccialanza, Miss Piacenza Night in carica, Natalia Coeva, Marina Tataru, le sorelle Sara e Nicole Giacobbe, Elisa Belveri, Ramona Desogus, Nairi Maraboli, Aurora Magnani, Edda Nausika Forlini, Costanza Maccagni e Isabella Lidi.

La giuria presieduta dallo scrittore e giornalista Giorgio Lambri e da Susanna Pasquali (direttrice della testata Piacenza Night) ha assegnato il premio della stampa a Ramona, che ha vinto un soggiorno vacanza per 4 persone in una località tropicale. Il verdetto definitivo, quello del popolo del web, ha incoronato Marina Tataru come nuova Miss Piacenza Night. Con un vantaggio netto sulla seconda classificata, Natalia Coeva, e sulla terza, Aurora Magnani, Marina ha conquistato una vittoria importante. Sorridente, emozionata, quasi commossa, ha indossato la corona tra gli applausi del pubblico presente alla cerimonia.

Approfondisci

Annalisa Caccialanza

Annalisa Caccialanza è Miss Piacenza Night 10

Piacenza – Nella splendida cornice di via Sopramuro, nel cuore storico della città di Piacenza, si è svolta la finalissima di Miss Piacenza Night. Annalisa Caccialanza, di Maleo in provincia di Lodi, è stata incoronata decima reginetta del web, seguita sul podio da Laura Barbieri e Sofia Mingarelli. Insieme a lei è stata premiata Natalia Coeva, che ha ottenuto l’ambito premio della critica per la “bellezza autentica”, assegnato dalla giuria di esperti e giornalisti.

Miss Piacenza Night è un beauty contest legato al magazine Piacenza Night, una testata giornalistica fondata 12 anni fa da Nicola Bellotti. Ogni mese Piacenza Night pubblica un servizio fotografico dedicato ad una modella non professionista, una “ragazza della porta accanto” che per la prima volta si cimenta con l’obiettivo di un fotografo. Una volta all’anno i lettori di Piacenza Night sono chiamati ad eleggere la reginetta del web tra tutte le modelle che hanno posato per il magazine. (more…)

Approfondisci

Bruna N'Diaye

Bruna N’Diaye è Miss Piacenza Night 9

La vincitrice della nona edizione di Miss Piacenza Night è Bruna N’Diaye. Bresciana, anche se nata in Senegal, la modella dagli occhi verdi smeraldo è la prima Miss Piacenza Night di colore. Dopo la sfilata che l’ha vista protagonista insieme alle sfidanti, Paola Amati (classificata al secondo posto), Linda Barani (terza), Sara Cremonesi, Aurora Magnani, Greta Schiavi e Nairi Maraboli, Bruna è stata incoronata dalla reginetta uscente. Il conduttore della serata, Corrado De Castro, ha poi invitato la giuria ad esprimersi per l’assegnazione del premio della critica, un riconoscimento per la migliore esibizione in passerella.

L’avvocato Lucia Valla, presidentessa della giuria composta da Andrea Pasquali (La Cronaca), Filippo Tramelli (TGCom), Eviana Pasquali (prima testimonial di PiacenzaNight.com), Stefano Frontini (consigliere comunale di Piacenza), Gagan Deep Dharam (webmaster di PiacenzaNight.com), Violante Dossena (videomaker di B4Design), ha assegnato il premio della critica a Linda Barani. Il trionfo di Bruna N’Diaye nella finalissima di Miss Piacenza Night rimarrà nella storia. Non solamente perché la modella bresciana, di origini Senegalesi, è la prima vincitrice di questo beauty contest di colore, ma anche perché – con la sua dolcezza e con una sensualità da top model affermata – è riuscita a conquistare il cuore di tutti i presenti al gran galà per l’incoronazione. La bellezza di questa “venere nera” è stata riconosciuta in primo luogo dalle sfidanti, che con grande fair play hanno commentato con entusiasmo il risultato di questa gara. Bruna N’Diaye sogna di ripercorrere la carriera di Naomi Campbell. Di certo non le manca la grinta, né la voglia di lavorare sodo per raggiungere il suo obiettivo.

Approfondisci