Per Erika Bardini il nudo è arte, e l’arte è perfezione

Erika Bardini ritratta da Nicola Bellotti
Erika Bardini ritratta da Nicola Bellotti

Si può vincere un concorso di bellezza, superare centinaia di altre bellissime ragazze, senza montarsi la testa? Per Erika Bardini, modella 23enne di Reggio-Emilia, è possibile. “Sarei molto felice di poter essere la vincitrice di Miss Piacenza Night,” ci ha spiegato in una recente intervista, “e sicuramente non mi monterei la testa come fanno molte persone. Sarei sempre la stessa Ery!”

La cover girl ha esordito su Piacenza Night nel mese di ottobre del 2009. “Adoro posare come fotomodella,” ha raccontato. “Ho guardato le foto delle altre ragazze sul sito e mi sono piaciute. Ho letto di questo concorso e della possibilità di realizzare un servizio fotografico, e siccome mi servivano nuove foto per il mio portfolio mi sono buttata. Sono stata molto contenta di questa esperienza e delle foto realizzate”.

Erika ha posato per Nicola Bellotti a spasso tra le colline piacentine, in Val Trebbia e in Val Nure, passando dal letto di un fiume ai boschi in quota, intrufolandosi persino in una cava di sabbia. “Sono stata molto soddisfatta delle mie foto, nonostante di solito sia molto critica nei confronti di me stessa”, ha commentato la modella. “Devo dire che Nicola Bellotti è stato molto gentile e davvero professionale; si è instaurato subito un bel rapporto. Lavorare con lui è stato, in una parola sola, divertentissimo!”

CLICCA SU Nuova Agnelli AGENZIA VIAGGI

Abbiamo parlato con Erika del premio finale di questa edizione di Miss Piacenza Night. Grazie alla sponsorizzazione dell’agenzia viaggi NuovAgnelli di Piacenza, e alla disponibilità del beauty center toscano Hotel 2 Mari, le prime tre classificate diventeranno le protagoniste di un progetto artistico di Nicola Bellotti, e poseranno per due giorni in una location elegante e raffinata, immersa tra le valli toscane.

CLICCA SU LA CRONACA DI PIACENZA

“La location scelta per il libro di Bellotti è bellissima,” ha commentato la cover girl. “Mi piacerebbe tantissimo poter provare questa nuova esperienza. Sicuramente mi arricchirebbe e potrebbe aprirmi le porte a nuove occasioni di lavoro”. Quanto all’ipotesi di posare senza veli per questa opera, Erika è possibilista. “Il nudo, se non è volgare, è arte. E l’arte è perfezione. Di fronte alla proposta in questione, penso che accetterei. Non mi vergogno a mostrare il mio corpo, a patto che le foto non risultino volgari. Quel genere di pose non fanno per me”.

Se volete votare per lei, o per una delle altre 88 ragazze in gara, CLICCATE QUI ed esprimete la vostra preferenza!