L’attrice Veronica Tecce parla del suo esordio su Piacenza Night

Veronica Tecce ritratta da Nicola Bellotti
Veronica Tecce ritratta da Nicola Bellotti

Dal 2007 (anno in cui ha esordito sulle pagine di Piacenza Night) ad oggi, la carriera di Veronica Tecce ha letteralmente preso il volo. Dopo avere vinto alcuni concorsi di bellezza, e dopo avere collezionato una serie di apparizioni televisive sulle reti nazionali, Veronica ha partecipato alle riprese dei film “OvoSodo” di Paolo Virzì e “Streghe verso Nord” di Giovanni Veronesi. Inoltre ha recitato nella fiction poliziesca “Il Commissario” con Massimo Dapporto e Caterina Vertova e partecipato a “Cento Vetrine”.

In pubblicità, tra le numerose opportunità colte, Veronica ha ottenuto il ruolo di testimonial per la mitica “Barbie” di Mattel, e ha sfilato per lo stilista giapponese Katsuia.

Veronica è stata molto felice del suo esordio su Piacenza Night, e lo consiglia a tutte le aspiranti modelle. “E’ stata una bellissima esperienza”, racconta, “e perchè no… puo’ essere un trampolino di lancio”.

“Ho contattato la redazione di Piacenza Night quasi per caso,” rivela l’attrice, “e mi è stato proposto di posare per il magazine. A distanza di tempo devo dire che è ancora uno dei miei servizi fotografici migliori”.

CLICCA SU Nuova Agnelli AGENZIA VIAGGI

Veronica Tecce è stata fotografata da Nicola Bellotti, sulle sponde del fiume Po agli inizi della stagione autunnale. “Nicola è stato uno dei migliori fotografi con il quale ho avuto il piacere e soprattutto la fortuna di lavorare,” confida nel corso dell’intervista. “E’ molto professionale”.

Quest’anno le prime tre classificate poseranno per la realizzazione di un libro fotografico. Grazie alla sponsorizzazione dell’agenzia viaggi NuovAgnelli di Piacenza, e alla disponibilità del beauty center toscano Hotel Due Mari), le vincitrici poseranno per due giorni in location mozzafiato e in una Spa elegante e raffinata.

Abbiamo chiesto a Veronica cosa pensa del nudo in fotografia e come affronterebbe la cosa se fosse una delle tre vincitrici. “Credo che il nudo artistico debba essere lontano dalla volgarità poichè la linea è sottile, e solo i veri professionisti riescono a cogliere questa forma d’arte,” ha spiegato l’attrice. “Sinceramente non ho mai posato nuda, ma il tutto dipenderà dalla persona con cui dovrò lavorare e dalla qualità del progetto che mi verrà proposto”.

Se volete votare per lei, o per una delle altre 88 ragazze in gara, CLICCATE QUI ed esprimete la vostra preferenza!

Approfondisci

Crisula Stafida presto al cinema con Quando Si Diventa Grandi

Crisula Stafida ritratta da Nicola Bellotti
Crisula Stafida ritratta da Nicola Bellotti

E’ stata una delle cover girl più amate di Piacenza Night. Ha lavorato per Sky in trasmissioni sportive all’insegna del fortunato connubio Donne & Motori. Ha recitato in fiction di primissimo piano per Mediaset. Ha persino rifiutato una parte (a suo dire troppo sexy) in una pellicola di Tinto Brass. Stiamo parlando della splendida Crisula Stafida, che vedremo presto al cinema nel film di Massimo Bonetti dal titolo “Quando si diventa grandi” (Azteca Produzioni Cinematografiche, Totem Film).

Crisula Stafida, che dopo avere fatto il suo esordio sulle pagine di PiacenzaNight.com con un servizio fotografico realizzato da Nicola Bellotti, ha intrapreso la carriera di attrice, recitando in nomerose fiction e ottenendo ruoli sempre più importanti anche sul grande schermo, farà parte di un cast molto interessante. Insieme alla nostra cover girl figurano i due sceneggiatori del film Andrea De Rosa (già visto nei due capitoli di Notte prima degli esami) e Renato Solpietro, quindi Simone Lupino, Francesco Giuffrida, Ernesto Mahieux, Giuseppe Milazzo Andreani, Natalie Caldonazzo, Alessandra Carlesi, Antonello Liegi, Gaetano Amato e Remo Remotti.

Quando si diventa grandi è l’opera prima dell’attore Massimo Bonetti, che con questo film passa alla regia.

Riguardo la trama dell’opera, possiamo anticiparvi qualcosa. Gualtiero, ex ragazzino prodigio della scrittura, a soli ventisei anni è già alle prese col blocco bello scrittore. Il suo capo, stanco di aspettare che gli venga l’ispirazione, gli impone un ultimatum: ha sei mesi di tempo per scrivere il suo nuovo romanzo. Gualtiero non ha la minima idea di cosa parlare allora questi gli suggerisce di parlare del percorso che lo ha portato a diventare, così giovane, uno scrittore di successo: gli inevitabili scetticismi della famiglia, il calore degli amici che lo hanno aiutato, lo scontro con la dura realtà del “vivere da soli”. Il tutto amalgamato e indolcito dal filo rosa di una sua relazione tanto speciale e fiabesca quanto sofferta. Ossia di quel periodo in cui il succedersi di cose belle e brutte insieme, l’ha fatto diventare grande.

Approfondisci

Crisula Stafida, dopo le foto di Bellotti e Oliviero, approda al grande schermo

Crisula Stafida in una immagine di repertorio (di Nicola Bellotti)
Crisula Stafida in una immagine di repertorio (di Nicola Bellotti)

E’ stata una delle cover girl più amate di Piacenza Night. Ha lavorato per Sky in trasmissioni sportive all’insegna del fortunato connubio Donne & Motori. Ha persino rifiutato una parte (troppo sexy) in una pellicola di Tinto Brass. Stiamo parlando della splendida Crisula Stafida (il suo vero nome, però, è Crisula Secco), che vedremo presto al cinema nel film Il Peso dell’aria di Stefano Calvagna.

Dopo la sua apparizione come modella del mese su Piacenza Night (per i nostalgici ecco il servizio), Crisula ha iniziato la sua carriera televisiva su Mediaset in “La sai l’ultima?”, fino al grande salto con una mostra del rinomato fotografo Bruno Oliviero che le ha aperto le porte del successo. Dopo lo splendido calendario Crisula ha lavorato anche per il fotografo francese Kostia Milachiev, a Cannes, durante le riprese del film “Zurra” di Antoine Cucca (per lo stesso regista ha poi recitato nella commedia dal titolo “Questo pazzo pazzo sesso”, al fianco di Tiberio Murgia).

La carriera di Crisula è continuata con una parte nella fiction di successo “R.I.S.” (in C.S.I. made in Italy) in onda su Canale 5, un’altra in “Distretto di Polizia 6”, e con un ruolo nei film “Tre giorni per vivere o morire” di Farina e “Il soffio dell’anima” di Rambaldi.

E se ancora non bastasse la nostra Crisula appare in uno scatto mozzafiato su Panorama del 13 marzo 2008, all’interno della celebre rubrica “Periscopio”.

Approfondisci