Rivoluzione rosa nel poker: il World Poker Tour Ladies prende piede

Rivoluzione rosa nel poker: il World Poker Tour Ladies prende piede
Sandra Naujoks

Chi l’ha detto che il gioco d’azzardo è una prerogativa maschile? Forse in passato era così, ma oggi il panorama è molto cambiato. Mentre un tempo le donne preferivano il bingo ed il superenalotto, negli ultimi anni il gentil sesso si è avvicinato al gioco d’azzardo, il poker in primis. Donne e video poker sembra essere diventato un binomio sempre più frequente, nonché di gran moda tra i vip. Alla serata PokerStars tenutasi a Milano, Karina Cascella riuscì a vincere 100.000 € che donò in beneficenza alla Fabbrica del Sorriso per migliorare le condizioni sanitarie dei bambini in Italia e nel mondo. Anche Carolina Marconi, ex del Grande Fratello, è una presenza vip nel circuito dei torne, iscritta anche all’EPT Sanremese. Mondo dello spettacolo a parte il poker al femminile negli ultimi anni si è trovato un posto nell’olimpo dei più rinomati tornei mondiali. Ne è un esempio il World Poker Tour Ladies, nato nel 2008, all’interno del World Poker Tour, che consiste in diversi tornei con buy-in che oscillano da 300 a 1500 $ a seconda della tappa. “Portando una WPT Ladies league in tour speriamo di aiutare a perpetuare l’evoluzione dello sport e delle donne che giocano” dichiarò Robyn Moder, vice presidente esecutivo del WPT Studios, sostenitore delle “quote rosa” in ambito torneistico.

L’ingresso femminile nel mondo Wsopun è datato 1977, quando mogli e ragazze, dei rispettivi mariti e fidanzati impegnati nel gioco, decisero di prendere parte al torneo, con un evento indipendente. Si giocò un torneo di seven-card-stud con un buy-in bassissimo di 100 $. Doyle Brunson si aggiudicò il torneo maschile, Jackie McDaniel invece vinse il seven-card-stud femminile, portandosi a casa 5.580 $. Da quella data il torneo femminile si è ampliato costantemente, anno dopo anno. Dal 2007 le Wsop offrono una scuola per le donne che vogliono partecipare al torneo: la “Wsop Academy Ladies Only Poker Camp” con sede al Caesar’s Palace. Dal 2006 il Ladies event delle Wsop, in collaborazione con Queens of Heart, ha inserito anche iniziative di beneficenza.

Pubbli-redazionale

Approfondisci

Nairi Maraboli è Miss Piacenza Night 2008

Nairi Maraboli (Miss Piacenza Night 2008)
Nairi Maraboli (Miss Piacenza Night 2008)

Nairi Maraboli è la nuova Miss Piacenza Night. Eletta con 8.244 voti a favore, la meravigliosa modella di Crema ha superato le dirette avversarie con uno sprint finale degno della migliore maratoneta.
Dietro di lei il gruppo di testa composto da alcune modelle piacentine d’adozione, ma nate nei paesi dell’Est Europa, oltre che da tenaci avversarie lodigiane. Si aggiudica il secondo gradino del podio la splendida Samanta Cvasniuc (7.412 voti), seguita a ruota da Sara Cremonesi (6.829).

Il servizio fotografico con cui Nairi Maraboli si è aggiudicata la vittoria è stato realizzato da Nicola Bellotti (Blacklemon).

Per la prima volta in otto edizioni, nelle prime dieci posizioni sono rappresentate ben 4 le modelle straniere (si piazza al quarto posto la russa Svetlana Klimova seguita dalla romena Polina Mitu). Da segnalare la sesta classificata, Linda Barani, una modella che in tutte le precedenti edizioni ha collezionato risultati encomiabili, segno che il suo pubblico di fans non smette di sostenerla.

Ecco il video della serata finale:

Il servizio fotografico di Nairi Maraboli | La classifica finale di Miss Piacenza Night 2008

Approfondisci